Il parco marino è stato istituito per la salvaguardia dei coralli e delle barriere coralline che circondano le isole al largo della costa, ed è stato dichiarato parco nazionale nel 1989 per proteggere le creature che emigrano per la riproduzione e l’alimentazione.

Ha preso il nome sia dalle balene megattere che vengono qui a riprodursi, che dalla “Coda di Balena” di Punta Uvita, una caratteristica lingua di sabbia che si estende all’interno di una barriera di roccia e coralli che, con la bassa marea, assume la forma della coda di una balena.

Il parco dista circa 180km da San Josè, 18km da Dominical e circa 500 metri da Dolce Uvita.