APRI GLI OCCHI

Immagina un luogo dove la gente ti sorride sempre e comunque.

Un posto abbastanza grande da poter contenere quanto di più spettacolare il tropico può offrire, ma sufficientemente piccolo per poter viaggiare in un solo giorno da un oceano a un altro.

Un Paese con torrenti, fiumi, cascate, selve vergini impenetrabili e parchi nazionali protetti dove passeggiare in tranquillità.
E poi vulcani attivi, vette alte come le Alpi e lande assolate ma mai desolate.
Foreste umide, secche, nuvolose, di montagna, con più animali, fiori e piante di quanti tu possa immaginare.

Pensa al suono del vento, ai richiami degli uccelli, al gorgoglio dell’acqua.

E poi guardati dondolare su un’amaca tesa tra due palme lambite dal mare mentre ascolti reggae e calipso nel ritmo lento del Caribe. O mentre perdi i tuoi passi sulle lunghe battigie bagnate dal Pacifico.

E quando avrai voglia di muoverti dovrai scegliere tra surf e rafting, bici e kite, cavalli e trekking.

Ora apri gli occhi: sei in Costa Rica.

 

(Bepi Costantino)